logo
Nuovo record per disoccupazione giovanile: +5,6% rispetto all'anno precedente

Dai dati Istat diffusi oggi emerge che ad agosto 2014 gli occupati sono 22 milioni 380 mila, in aumento dello 0,1% rispetto al mese
precedente (+32 mila) e sostanzialmente invariati su base annua.
Il  numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente mentre diminuisce dello 0,5% rispetto a dodici mesi prima. Il tasso di inattività, pari al 36,4%, cresce di 0,1 punti percentuali in termini
congiunturali mentre diminuisce di 0,1 punti su base annua.
I dati sottolineano che ad agosto 2014 su base mensile, l'occupazione aumenta tra gli uomini (+0,3%)  diminuisce tra le donne (-0,1%). Anche su base annua, l'occupazione aumenta con riferimento alla componente maschile (+0,5%) ma diminuisce rispetto a quella femminile (-0,8%).  Rispetto al mese precedente la disoccupazione cala sia per la componente maschile (-3,5%) sia per quella femminile (-1,4%). In termini tendenziali il numero di disoccupati cala per gli uomini,(-5,3%) mentre cresce per le donne (+4,7%).
Mentre si registra un nuovo record per la disoccupazione giovanile... L'Istat rileva, infatti,  che ''Ad agosto 2014 sono occupati 895 mila giovani tra i 15 e i 24 anni, in diminuzione del 3,6% rispetto al mese precedente (-33 mila) e del 9,0% su base annua (-88 mila). Il tasso di occupazione giovanile, pari al 15,0%, diminuisce di 0,5 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 1,4 punti nei dodici mesi. Il numero di giovani disoccupati, pari a 710 mila, aumenta dello 0,3% nell''ultimo  mese (+2 mila) e del 5,6% rispetto a dodici mesi prima (+37 mila)''.
L'incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari all'11,9% (cioè più di un giovane su 10 è disoccupato). Tale incidenza è stabile nell'ultimo mese mentre aumenta di 0,7 punti rispetto allo scorso anno - prosegue l'Istat-. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, cioè la quota di giovani disoccupati sul totale di quelli attivi (occupati o disoccupati), è pari al 44,2%, in aumento di 1,0 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 3,6 punti nei dodici mesi. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono pertanto esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, ad esempio perché impegnati negli studi.
Il numero di giovani inattivi è pari a 4 milioni 372 mila, in aumento dello 0,7% nel confronto congiunturale (+28 mila) e dello 0,2% su base annua (+9 mila). Il tasso di inattività dei giovani tra 15 e 24 anni, pari al 73,2%, cresce di 0,5 punti percentuali nell'ultimo mese e di 0,7 punti nei dodici mesi.


30/09/2014 10.29